Inquadratura del panorama Bourbaki da Edouard Castres a Lucerna; esercito di Bourbaki vedi: Dizionario storico della Svizzera

Sezione CIG-CH

La Sezione svizzera della Commissione internazionale di giuristi si impegna a livello nazionale per applicare e promuovere i principi dello Stato di diritto, i diritti dell’uomo e i diritti fondamentali come pure un sistema giudiziario indipendente.

La Sezione svizzera della Commissione internazionale di giuristi (CIG-CH) è un’associazione indipendente, apartitica, aconfessionale ai sensi degli articoli 60 segg. del Codice civile svizzero. Conformemente agli obiettivi della Commissione internazionale di giuristi (CIG), essa si impegna a livello nazionale ad applicare e a promuovere i principi dello Stato di diritto, si adopera per il riconoscimento e la realizzazione dei diritti umani e per dei tribunali indipendenti. Questi scopi vengono realizzati concretamente attraverso pubbliche manifestazioni, prese di posizione su questioni relative ai diritti umani e attraverso azioni comuni con organizzazioni che perseguono gli stessi obiettivi. La CIG-CH coltiva le relazioni con la Commissione internazionale di giuristi (CIG), cura gli scambi di esperienze scientifiche con istituzioni accademiche ed è in contatto con altre Sezioni della CIG del contesto europeo.

La CIG-CH venne fondata il 24 maggio 1991 a Berna su iniziativa dell’Avv. Dr. iur. Katharina Sameli, che ha precedentemente seguito le attività della Commissione internazionale di giuristi (CIG). Ella fondò la Sezione insieme al Professore Dr. Daniel Thürer e al Giudice cantonale Dr. Philippe Abravanel.

Alla fondazione particolare desiderio della CIG-CH era, sia battersi per i principi fondamentali dello Stato di diritto e specialmente per la salvaguardia delle libertà individuali, sia promuovere quei principi di giustizia che costituiscono le fondamenta del «rule of law».

Dopo un buon quarto di secolo dalla fondazione della CIG-CH, questi obiettivi rimangono di grande attualità.

Di fronte alla nuova minaccia rappresentata soprattutto dagli sviluppi tecnologici e dalle tensioni sociali, più che mai occorre operare affinché i diritti dell’uomo, le libertà individuali fondamentali ed i principi dello Stato di diritto siano protetti e non vengano privati della loro essenza dagli interessi politici ed economici.

Le tensioni tra libertà e sicurezza possono portare all’erosione dei diritti dell’uomo, le garanzie dei diritti sociali e umani fondamentalisono più importanti che mai a livello mondiale, questioni riguardanti l’uguaglianza e quindi la giustizia rimangono inalterate anche alle attuali condizioni economiche e sociali, e l’indipendenza dei tribunali rimane un compito centrale, che, di fronte ai molteplici attacchi alla magistratura, occorre sempre nuovamente conquistare. È uno dei compiti centrali della CIG-CH individuare e intavolare un dibattito pubblico centrato su queste tematiche.


Contatto

Sezione svizzera della Commissione internazionale di giuristi
c/o KnoeAG
Wiesen 2488
CH-9100 Herisau